L’abete bianco: ecco tutto quello che c’è da sapere

L'abete bianco.
Spread the love

Oggi iniziamo a parlare di piante e in modo particolare dell’abete bianco e su questi esseri viventi ho già scritto un articolo sulle piante che crescono velocemente. Le informazioni le ho prese dal sito Waldwissen.

Caratteristiche dell’abete bianco

L’abete bianco è una conifera, appartiene alla famiglia delle Pinacee ed è conosciuto scientificamente come Abies alba.

Può raggiungere mediamente un’altezza di 60 metri e una vita di ben 600 anni. Quando è giovane presenta una chioma conica, mentre quando cresce è appiattito. Il suo apparato radicale può arrivare a 1,50 metri.

Gli abeti giovani hanno una corteccia grigio chiara argentea e gli adulti ce l’hanno rugosa formando delle scaglie piuttosto spesse. I loro aghi hanno una punta che non punge con il lato superiore che è lucente e di colore verde scuro.

Gli strobili dell’abete bianco sono noti come coni e sono posizionati verticalmente verso l’alto e si trovano solamente sui rami superiori. Dopo che avviene la maturazione non si staccano cadendo al suolo.

i semi escono fuori quando le scaglie si aprono disperdendosi in aria e ogni cono ne possiede 50 che sono fertili e hanno una forma di triangolo.

L”abete bianco può costituire foreste miste e il suo apparato radicale piuttosto profondo consente di conquistare e colonizzare suoli forestali bagnati facilitando l’acqua a rimanere nel terreno.

Ecco che ora sappiamo qualcosa di davvero interessante su questa specie di pianta diffusissima.

Cosa ne pensate? Vi piace l’abete bianco?

(Foto da Faidateingiardino)

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required