Caldo killer in India: oltre 2mila i morti

Il caldo killer in India sta seminando morte in tutta la nazione: ad oggi si contano oltre 2mila vittime
Spread the love

Il caldo killer in India sta seminando morte in tutta la nazione: ad oggi si contano oltre 2mila vittime. L’ondata di caldo che da metà maggio ha colpito il Paese è arrivata anche a 47 gradi registrati. Temperature record! Il clima torrido dovrebbe attenuarsi fortunatamente nei prossimi giorni grazie all’arrivo dei monsoni estivi.

Il direttore del Dipartimento indiano di Meteorologia (Imd) ha detto che la perturbazione, che è la linfa vitale dell’agricoltura, è già sulla Baia del Bengala e che nei prossimi giorni potrebbe entrare nel subcontinente indiano. Negli ultimi due giorni le massime sono scese dai picchi di 47-46 registrati per tutta la settimana.

Il caldo killer in India sta seminando morte in tutta la nazione: ad oggi si contano oltre 2mila vittime
Foto Ansa.it

Non solo gli esseri umani, anche gli uccelli e i mammiferi di Nuova Delhi stanno cadendo vittime dell’impennata della colonnina di mercurio che sta interessando la capitale indiana facendo registrare temperature al di sopra dei 47 gradi. Secondo i dati forniti dal Sanjay Gandhi Animal Care Centre, infatti, il numero di denunce legate al caldo è salito al 50 per cento.

Non solo gli esseri umani, anche gli uccelli e i mammiferi di Nuova Delhi stanno cadendo vittime dell’impennata della colonnina di mercurio che sta interessando la capitale indiana facendo registrare temperature al di sopra dei 47 gradi. Secondo i dati forniti dal Sanjay Gandhi Animal Care Centre, infatti, il numero di denunce legate al caldo è salito al 50 per cento
Foto Lastampa.it

Un centro studi sul clima sostiene che l’ondata di caldo potrebbe essere legata ai cambiamenti climatici del pianeta. Il Centro per la Scienza e l’Ambiente di New Delhi (CSE) ricorda in un comunicato che il 2014 è stato uno degli anni più caldi mai registrati in India e che le temperature medie degli ultimi dieci anni sono in netto aumento. Il Cse prevede che le ondate di caldo saranno più frequenti nei prossimi anni e che aumenteranno i fenomeni estremi.

L’aumento della temperatura media globale e le ondate di caldo killer sono ormai evidenti, tanto è vero che secondo i meteorologi aumenteranno nei prossimi anni. Inoltre, c’è da aggiungere un dato di fatto e scientifico: negli eventi meteo eccezionalmente estremi c’è lo zampino dell’uomo.

I cambiamenti climatici sono troppo evidenti, ma non siamo ancora pronti ad affrontarli.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required