Come salvaguardare la vita delle persone da frane e alluvioni?

Come salvaguardare la vita delle persone da frane e alluvioni?
Spread the love

Frane e esondazioni di fiumi non sono prevedibili. Lo sono invece le precipitazioni di carattere temporalesco che le scatenano: sono le previsioni meteorologiche che ci permettono in qualche modo di tentare di salvare il salvabile. Non è facile perché non vengono mai rispettati i criteri di costruzione.

Non sono prevedibili, ma si potrebbero evitare. Come? Semplice, per quanto riguarda le  esondazioni di corsi fluviali bisogna seguire dei punti fondamentali:

–         Non costruire ai margini dei fiumi;

–         Non costruire in prossimità delle foci;

–         Non rettificare l’alveo = rettificandolo aumenta l’energia della corrente d’acqua che  scende da monte a valle;

–         Non fortificare l’alveo.

Un esempio di fortificazione dell’alveo riguarda il fiume Mississipi-Missouri: sinceramente non ricordo l’anno esatto, ma fu fortificato e furono rafforzati gli argini con degli sbarramenti. Malissimo: si scatenò un’alluvione che fece ingrossare il letto del fiume rompendo gli argini e straripando con una forza devastante.

E per le frane cosa si DEVE fare? Facile:

–         Non deforestare montagne e colline perché le piante con le loro radici infilate nel sottosuolo lo rendono più consistente;

–         Non costruire assolutamente a valle di un pendio;

–         Non costruire lungo un pendio.

Sono tutte precauzioni che salvaguardano la vita delle persone. Ma figuriamoci se i costruttori abusivi ne tengono conto!

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required