Ecco quello che devi sapere sui funghi velenosi

Ecco quello che devi sapere sui funghi velenosi

Prendiamo spunto da un articolo apparso su Best5 per divulgare alcuni preziosi consigli agli appassionati di funghi e della loro ricerca.

In Europa le intossicazioni in un anno ammontano ad oltre 10.000 casi e dalle 200 alle 300 occasioni si rivelano mortali. Sebbene la maggior parte dei funghi che si trovano nel nostro continente non siano mortali, son ben 50 le specie che se ingerite possono portare alla morte, per cui si raccomanda assolutamente prudenza nel cogliere ogni fungo.

Esistono due tipi di reazione, e precisamente:

1- Sindromi a breve incubazione o a breve latenza, quando i primi sintomi sopraggiungono entro 6 ore Ecco quello che devi sapere sui funghi velenosi dall’ingestione.

2 – Sindromi a lunga incubazione o a lunga latenza, quando i primi sintomi sopraggiungono dopo le 6 ore dall’ingestione.

I funghi che portano a sindromi che si manifestano entro le prime 6 ore risultano un po’ meno pericolosi e solo eccezionalmente portano come effetto la morte, portano però a problemi gastroenterici, neurotossici e allergici.

Quelli che invece manifestano effetti dopo 6 ore da quando sono stati assunti, in linea di massima sono ancora più pericolosi, anche perché inseriscono tossine che hanno modo di diffondersi nell’organismo prima di percepire disagio.

Molte volte accade che nel corso delle fasi asintomatiche si consumino gli stessi funghi anche in pasti successivi, col risultato di sommare le micro-tossine. È da ricordare inoltre che non esiste un antidoto sicuro per questi tipi di intossicazioni.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required