Giaguaro e leopardo: ecco le differenze, anche se la Natura li ha creati simili

Un leopardo.

La Natura che ci circonda ha messo al mondo degli animali davvero fantastici, ma che possiamo confondere facilmente perché sono molto simili. Tra questi abbiamo parlato già del ghepardo e del leopardo e di quanto sia difficile distinguerli, mentre oggi vorremmo focalizzare l’attenzione su altre specie meravigliose e su come differenziarle: il giaguaro e il leopardo. Le informazioni sono state prese da Today e da Canigatti.

Differenze tra giaguaro e leopardo

Il giaguaro e il leopardo sono davvero molto simili! Tuttavia, ci sono alcune differenze:

  • il giaguaro ha le macchie anche all’interno della rosetta a differenza del leopardo;
  • il giaguaro è più robusto del leopardo e ha la coda più corta.

Il giaguaro

Il giaguaro.
Foto da Upload.wikimedia.

Il nome scientifico del giaguaro è Panthera onca ed ha un’altezza al garrese che arriva anche a 1,40 metri. Pensate che alcuni esemplari raggiungono 100 chilogrammi di peso. Nonostante la sua mole enorme, riesce ad arrampicarsi piuttosto facilmente sugli alberi perché è agile.

Vive nella foresta Amazzonica e in alcuni luoghi più aridi e montagnosi (Argentina) e in altri posti a sud degli Stati Uniti d’America e in Colombia.

Il leopardo

Il leopardo.
Foto da Focusjunior.

Il nome scientifico del leopardo è, invece, Panthera pardus. Il suo corpo è lungo. L’animale è piuttosto veloce e riesce ad arrampicarsi sugli alberi grazie alla sua agilità. Può sollevare prede più grandi di lui!

Il leopardo è diffuso in Africa e in tante zone dell’Asia, tra cui Cina, Russia e Indonesia.

Questi due felini sono a dir poco meravigliosi, anche se Madre Natura li ha fatti molto simili… Ma con questi trucchetti possiamo distinguerli.

Sapete altre differenze tra il giaguaro e il leopardo?

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required