Il topo e il ratto non sono assolutamente la stessa cosa

Un topo.

Tante persone confondono il topo con il ratto, tanta gente è convinta che siano la stessa cosa. Non è vero che topo e ratto sono la medesima specie. In questo post vi insegnerò un trucchetto banale per distinguerli, anche se qualcosa che li accomuna esiste. Topo e ratto sono accomunati da essere entrambi mammiferi.

Un topo e un ratto.
Il topo e il ratto (foto da Scappatopo).

Cosa vuol dire mammifero? I Mammalia(mammiferi in nome latino) sono una classe (=raggruppamento di specie che condividono caratteri comuni) di animali vertebrati (muniti di colonna vertebrale) che presentano delle ghiandole mammarie producenti latte per nutrire i piccoli e ricoperti da peli utilizzati come isolante termico per superare le stagioni con condizione climatiche estreme.

Topi e ratti sono dei micro-mammiferi inclusi nel gruppo dei Rodentia (=roditori), che rappresenta la maggior parte delle specie di mammiferi esistenti e condividenti dei grossi incisivi a crescita continua che permette a loro di rodere; il loro nome deriva appunto dal latino rodere che significa rosicchiare. Sono cosmopoliti, ovvero sono diffusi ovunque.

La loro capacità di diffusione è legata ad una questione molto semplice: i roditori sono riusciti, nel corso del loro cammino evolutivo, ad evolvere dei caratteri vantaggiosi che hanno permesso loro una grande capacità di adattamento in qualsiasi tipologia di habitat o ecosistema del nostro amato pianeta.

Veniamo al dunque. Come distinguere il topo dal ratto? Il topo o topolino domestico è noto come Mus musculus e ha dimensioni molto ridotte: al massimo raggiunge i 5-7 centimetri di lunghezza. Il ratto, genere Rattus, si differenzia dal topolino domestico perché è semplicemente più grande raggiungendo dimensioni ragguardevoli di 30 centimetri o più.

Il topolino domestico riesce a penetrare nelle nostre abitazioni anche da fori piccolissimi, addirittura dello spessore di 1 centimetro. Un consiglio per notare la presenza del topolino nella vostra abitazione: prendete della semplice farina e spargetela sul pavimento. Se il vostro piccolo e odiato ospite è in casa, allora troverete delle impronte.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required