La bellissima testuggine comune europea

La bellissima testuggine comune europea
Spread the love

Durante l’escursione per  il mio lavoro di tesi sul “Censimento della fauna della foce del fiume Crati”, non solo abbiamo censito la lepre di mare, ma siamo riusciti a prelevare la stupenda testuggine comune europea. La foce del fiume Crati è un’esplosione di vita.

Foto: testuggine comune europea.

Appena siamo arrivati alla zona di prelievo, abbiamo posizionato una nassa (una specie  di rete da pesca) poco prima della foce del fiume Crati e, prima di tornare a casuccia, siamo andati a controllare i risultati del nostro lavoro. Non poteva crederci nessuno, nella nassa era rimasta intrappolata una femmina di testuggine comune europea, un esemplare di circa 15 centimetri di lunghezza.

La testuggine comune europea è nota scientificamente come Emys orbicularis, appartiene al gruppo dei rettili, animali provvisti di squame sulla superficie del copro e eterotermi (a sangue freddo), ovvero che non riescono a mantenere costante la loro temperatura corporea quando quella ambientale varia e, per riscaldarsi, devono esporsi ai raggi del Sole.

La Emys orbicularis è una specie autoctona (= “del posto”), per distinguerla dalle specie alloctone (= “che vengono da fuori). Una specie simile alla testuggine comune europea, ma alloctona, è la testuggine dalle orecchie rosse, meglio conosciuta alla scienza come Trachemys scripta elegans, facilmente riconoscibile per la presenza di macchie rosse ai lati della testa.

La testuggine dalle orecchie rosse è una specie americana molto comune negli acquaterrari delle nostre case. Il problema è questo: gli animalisti hanno spinto per la sua liberazione. Tutto ciò ha fatto nascere un piccolo problema: la testuggine dalle orecchie rosse è più competitiva di quella comune europea. Risultato: drastica diminuzione della popolazione della Emys orbicularis. 

 

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required