Prendere il sole fa bene?

Prendere il sole fa bene?

Prendere il sole farebbe bene? Fino a qualche anno fa avremmo ritenuto retorica o ironica questa domanda. Oggi invece sappiamo tutti che purtroppo esistono molte perplessità legate soprattutto all’esposizione ai raggi ultravioletti. Per questo motivo abbiamo voluto fare un po’ di chiarezza, anche servendoci dell’apporto del bell’articolo sull’argomento apparso su Scienze Fanpage.

A fronte dei rischi ben risaputi e dovuti al buco nell’ozono e alla violenza dei raggi che non essendo più filtrati come la natura aveva predisposto, possono creare indubbiamente dei problemi, non possiamo non ricordare che gli effetti del Sole possono essere anche benefici.

Il Dr. Pier Luigi Rossi, per esempio, specialista in Scienze dell’alimentazione e Medicina preventiva, nonché autore

Il buco nell'ozono ha indotto delle controindicazioni all'esposizione al Sole, ma con la dovuta prudenza, ricordiamo che il Sole è indispensabile.
Il buco nell’ozono ha introdotto delle controindicazioni all’esposizione al Sole, ma con la dovuta prudenza, ricordiamo che il Sole è indispensabile.

del libro “Dalle calorie alle molecole. Il nuovo orizzonte nel controllo del peso”, ha ricordato su Adnkronos che una sana esposizione ai raggi solari arriva a propiziare il 90% della produzione di vitamina D, che come sappiamo converte il colesterolo in eccesso.

Quello della “lotta” contro il colesterolo è un argomento di grande attualità, e pensare che prendere il Sole possa essere un alleato è molto confortante. Nello stesso tempo però non bisogna pensare che ciò sia sufficiente. I raggi solari sono molto aggressivi e possono portare a carcinomi della pelle, nonché ad un effetto estetico e fisiologico di invecchiamento della cute.

Gli effetti positivi invece sono altrettanto importanti, e tra questi elenchiamo l’effetto stimolante dei raggi solari sulla produzione di serotonina, con conseguente beneficio di molte funzioni, tra le quali anche quella sessuale e dell’appetito.

Tirando le somme: è consigliata sicuramente la prudenza nell’esposizione del corpo alla luce della nostra stella.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required