Produttività ed energia sussidiaria: cosa sono?

Produttività ed energia sussidiaria: cosa sono?

Il discorso sulla produttività è molto importante quando si parla dei cambiamenti climatici. Definiamo prima la biomassa, cioè il peso della materia vivente espresso come peso secco per unità di area o di volume.

Esistono differenti tipi di produttività:

–         produttività primaria = la velocità di produzione di biomassa nell’unità di tempo

–         produttività primaria lorda = la velocità totale della fotosintesi

–         produttività primaria netta = produttività primaria lorda meno (-) la respirazione

 

 

TIPO DI ECOSISTEMA BIOMASSA PRODUTTIVITÀ
Foresta pluviale tropicale 45 2200
Foresta tropicale stagionale 35 1600
Foresta sempreverde temperata 35 1300
Paludi 15 2000

I cambiamenti climatici provocano l’innalzamento del livello medio del mare andando a colpire zone ad elevata produttività. La superficie dei mari è maggiore rispetto a quella delle terre emerse, ma la produttività continentale è migliore di quella marina.

L’energia sussidiaria rappresenta qualsiasi forma di energia ausiliaria che si aggiunga all’energia solare e che consenta alle piante di immagazzinare e trasferire una quantità maggiore di prodotti fotosintetici. Un esempio di energia sussidiaria sono le maree che portano nutrienti alla vegetazione litorale, nutrimento ai banchi di ostriche ed eliminano i prodotti di rifiuto.

 

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required