Terremoto tra Iraq e Iran: una vera catastrofe

Il terremoto in Iraq.

Una scossa di terremoto di magnitudo 7,2 della scala Richter ha colpito ieri una zona compresa tra Iraq e Iran facendo 530 morti e oltre 7000 feriti. La notizia è rimbalzata su tanti siti, tra cui Ansa e Repubblica. Vediamo insieme di capire di più su questa catastrofe naturale che ha seminato panico e morte.

Epicentro

Il sisma è avvenuto a circa 25 chilometri di profondità e l’epicentro è stato localizzato ad una trentina di chilometri a sud-ovest della città di Halabja, in un’area montuosa della provincia irachena di Suleimaniyeh. Il forte terremoto è stato avvertito alle ore 20:18 (ora italiana) ed è stato sentito anche in Turchia, a Dubai e in Israele.

La gente è scesa nelle strade presa dalla paura e le autorità hanno indetto 3 giorni di lutto nella provincia iraniana di Kermanshah, dove è stata disposta anche la chiusura di scuole e università.

Ecco il terremoto in Iraq.
Foto da Repubblica.

Queste sono state le parole della guida suprema iraniana Seyyed Ali Khamenei in un messaggio al suo Paese:

L’obiettivo dei responsabili ora è quello di accelerare gli aiuti e di soccorrere le persone rimaste intrappolate sotto le macerie.

L’ayatollah ha chiesto anche di intervenire nelle aree colpite dal sisma all’esercito.

Il terremoto che si è registrato in Iraq è stato a dir poco catastrofico. I sismi sono eventi naturali che possono causare panico, distruzione e vittime. Avete altre notizie riguardanti il sisma che ha colpito l’Iraq ieri?

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required