composizione zucheri
Spread the love

Si chiamano molecole organiche i composti grandi o piccoli del carbonio sintetizzati dalle cellule: tutte le altre molecole, inclusa l’acqua, si chiamano inorganiche per distinguerle. Conosciamo quattro famiglie di molecole organiche: zuccheri, acidi grassi, amminoacidi e nucleotidi.

Gli zuccheri più semplici sono i monosaccaridi (glucosio), i quali si possono unire tra loro con legami covalenti per formare un disaccaride (saccarosio, composto da glucosio e fruttosio) o un polisaccaride (cellulosa, chitina). Quindi il glucosio è un monosaccaride cui spetta un ruolo centrale tra le fonti di energia della cellula; questo zucchero viene assorbito dalle piante come amido e dagli animali come glicogeno. Tra i polisaccaridi abbiamo annoverato la cellulosa, presente nelle pareti cellulari vegetali, e la chitina, che costituisce l’esoscheletro degli insetti.

Con una reazione di condensazione si forma un legame tra un gruppo –OH di uno zucchero e un gruppo –OH di un altro attraverso l’espulsione di una molecola d’acqua; il processo inverso si chiama idrolisi e consiste nel rompere un processo di condensazione tramite l’aggiunta di una molecola d’acqua.

Gli zuccheri sono molto importanti in quanto fornitori essenziali di energia per gli esseri viventi.

Please follow and like us:
Pin Share

Related Images:

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger. Fondatore di questo blog.

2 pensiero su “Zuccheri: struttura e funzione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *