Ecco perché cadono le foglie.

Prima di argomentare questa interessante domanda, bisogna fare delle importanti considerazioni.

Le foglie sono dotate di cloroplasti, che sono strutture all’interno delle quali è contenuta la clorofilla e avviene la fotosintesi: tramite questo fenomeno sottraggono anidride carbonica all’atmosfera per produrre ossigeno e zuccheri.

Fatta questa premessa, perché le piante perdono le foglie in autunno? Il fenomeno è regolato dall’azione di ormoni, cioè sostanze che permettono all’organismo di dare una risposta fisiologica ad uno stimolo ambientale. Le molecole che entrano in gioco nel processo sono l’auxina (promuove la distensione e la crescita cellulare) e l’etilene (induce la maturazione precoce dei frutti e la caduta delle foglie).

Come agiscono i due ormoni? L’etilene, in autunno, si accumula nel picciolo fogliare (attacco della foglia al ramo) bloccando le proteine PIN (trasportatrici dell’auxina): se l’ormone non giunge al picciolo, la foglia cade.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required