5 funghi velenosi e mortali che dovresti conoscere

Ecco i funghi velenosi e mortali.

Il regno dei funghi è veramente interessante e di questi abbiamo già visto quali sono i più belli e fatali. Inoltre, quelli che raccogliamo possono essere molto buoni da mangiare con un po’ di riso, ma alcuni potrebbero essere velenosi e mortali.

Ecco, quindi, che abbiamo raccolto per voi questi 5 funghi velenosi e mortali (Fonte Best5).

1. Amanita verna

L'Amanita verna.
Foto da Funghiitaliani.

Questo è il primo fungo da cui stare alla larga perché quando lo ingeriamo possiamo avvelenarci con esiti spesso mortali.

Inoltre, è il responsabile del 90% degli avvelenamenti da funghi con esito mortale perché è molto tossico. Basta pensare che 50 grammi di questa specie sono sufficienti per uccidere un uomo adulto di peso medio. Lo possiamo trovare nei boschi di latifoglie, faggio, castagno, quercia e alcune volte sotto le conifere. Cresce in primavera.

2. Galerina marginata

La Galerina marginata.
Foto da Mykoweb.

La Galerina marginata è diffusa nell’emisfero settentrionale, tra cui Europa, America del nord ed Asia, con ritrovamenti anche in Australia. Si tratta di un fungo marrone che ama crescere nei boschi sulle cortecce o ceppi di alberi di conifere in decomposizione. Cresce in autunno.

L’ingestione di quantità tossiche di questo fungo potrebbe causare danni al fegato con vomito, diarrea, ipotermia e la morte (quest’ultima avviene se l’intossicazione non venisse curata velocemente).

3. Entoloma sinuatum

L'Entoloma sinuatum.
Foto da Leifgoodwin.

Il fungo si trova in gruppi nei boschi di latifoglie e, in particolare, di querce e faggi in autunno o in estate. Le sostanze tossiche che contiene potrebbero danneggiare il fegato. Inoltre, l’intossicazione con questa specie può essere letale su soggetti che sono malati, anziani e bambini. Causerebbe disturbi gastrointestinali acuti e intensi accompagnati da nausea, vomito, diarrea, dolori addominali, cefalea, vertigini, bradicardia e difficoltà di respirazione.

4. Cortinarius orellanus

Un Cortinarius orellanus.
Foto da Funghiitaliani.

Questo fungo è anche velenoso e mortale e produce una tossina estremamente pericolosa: l’orellanina. Il primo sintomo è una fortissima sete che è seguita da nausea, cefalee, dolori muscolari, brividi, forte stanchezza e dolori renali. La sostanza tossica ci mette un po’ ad agire, ma danneggia irreversibilmente l’apparato renale causano necrosi. Inoltre, porta alla morte nel 10% dei casi o al trapianto renale.

Cresce in autunno.

5. Amanita phalloides

L'Amanita phalloides.
Foto da Mykoweb.

Questo sarebbe il fungo più velenoso e mortale in assoluto perché provocherebbe il maggior numero di decessi. Cresce dall’estate all’autunno e generalmente nei boschi di latifoglie, dove ama il nocciolo, il faggio, il castagno e non disdegna nemmeno le conifere.

Una quantità di 50 grammi può essere fatale per l’uomo. Inoltre, la sua tossicità è dovuta alla presenza di due veleni: le amantine e le falloidine.

Ragazzi, bisogna stare alla larga da queste specie di funghi velenosi e mortali… Fate attenzione se ne trovaste uno di questi nei boschi!

Conoscete altri funghi velenosi e mortali?

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required