gemme terapia
Spread the love

Le pietre preziose hanno sempre suscitato suggestione e forti passioni nell’uomo, tanto da condizionarne i giudizi e i comportamenti, vuoi per l’alto tasso estetico che per l’elevato valore economico.

Suggestivi cristalli in condizione di fluorescenza
Suggestivi cristalli in condizione di fluorescenza

In passato sono state attribuite alcune proprietà e in molti casi veri e propri poteri che in realtà le gemme non hanno mai posseduto, sia nel campo della medicina che nella divinazione, ambiti in cui l’uomo è estremamente vulnerabile.

Ma sarebbe un errore ritenere che alcune di queste superstizioni non abbiano una valenza scientifica, che certamente smentisce il valore magica.

Gli antichi Cerusici (i medici del tempo antico) usavano spesso e volentieri le pietre preziose come medicinale, decantandone le proprietà terapeutiche, spesso loro stessi condizionati dalla rarità, dalle zone di estrazione e dal colore delle gemme. Se a questo aggiungiamo l’alto numero di ciarlatani, possiamo avere un quadro completo della situazione.

Ad esempio possiamo riportare l’utilizzo da parte degli antichi seguaci di Ippocrate del rubino per arrestare le emorragie, pratica purtroppo molto frequente nell’antichità, alla quale erano sottoposti i ricchi e i potenti, unici che potessero pagare l’importo necessario per reperire questi materiali. I rubini erano infatti applicati tra la fonte dell’emorragia e il cuore, con la convinzione che per assonanza di colore, il sangue avrebbe arrestato il suo flusso.

Seduta  Cristalloterapeutica
Seduta Cristalloterapeutica.

È evidente che questa terapia non abbia mai avuto alcuna origine né ragione scientifica e la sua efficacia fosse assolutamente nulla, ma costituisce un esempio per indicare quanto le gemme fossero ritenute importanti in Medicina. Complice del proliferare di queste assurde credenze sono state certamente i successi dovuti a casi in cui l’emorragia si sarebbe comunque arrestata, ma che ebbe comunque motivo di incrementare la superstizione.

Perla coltivata in mollusco
Perla coltivata in mollusco

Al contrario è giusto citare alcuni rimedi che invece una base scientifica hanno dimostrato di averla, come ad esempio l’utilizzo delle perle tritate e ingerite come cura per il male e il bruciore di stomaco. A prima vista anche questa terapia potrebbe essere giudicata una superstizione come la precedente, ma occorre sottolineare che la natura della perla è organica, e precisamente ci si riferisce a bicarbonato. Sappiamo oggi che questo composto è anche ai nostri giorni utilizzato proprio per la stessa diagnosi e la sua efficacia è indiscutibile.

Purtroppo, però, anche all’inizio del nostro terzo millennio le speculazioni sono all’ordine del giorno e proliferano ancora delle credenze che sono puntualmente smentite dalla Scienza, alcune delle quali assolutamente assurde. Pietre preziose di varie forme e dimensioni sono consigliate per tutte le malattie, ma specialmente e pericolosamente in ambito di disagio psicologico, campo che si presta perché non perfettamente monitorabile con riscontri di analisi o misurazioni strumentali.

Oggi è particolarmente diffusa la Cristalloterapia (da non confondersi con la Gemmoterapia, che si occupa di curare attraverso l’utilizzo delle gemme vegetali, i virgulti arborei o floreali).

È utile sapere che i rimedi scientifici decantati quali proprietà mediche delle pietre preziose sono falsi, e nella migliore delle ipotesi possono avere una valenza come placebo, come quei farmaci che pur non vantando alcun principio attivo valido per sconfiggere la malattia agiscono sull’immaginario del paziente fornendogli comunque sollievo.

Applicazione di Quarzo rosa in Cristalloterapia
Applicazione di Quarzo rosa in Cristalloterapia

Quella del placebo è una pratica che recentemente ha trovato una risposta positiva dalla Scienza in quanto in grado di agevolare i trattamenti perché agisce sul giudizio e sul morale del malato. Ma da qui a decretare queste pratiche come vere e proprie terapie ce ne passa.

Il panorama storico legato alle indicazioni terapeutiche e magiche delle pietre rinvenute in natura è così ampio da non poter essere esaurito in un semplice articolo. Si pensi che in alcuni casi alcune convinzioni hanno condizionato profondamente anche la simbologia.

Un esempio importante è quello del quarzo ametista, la splendida gemma di colore viola che affonda le sue tradizioni nella storia dell’umanità già dai tempi degli antichi greci. Essa ha una genesi leggendaria legata addirittura al pentimento del dio Bacco che avrebbe provocato la morte della vergine Ametista, la quale fu trasformata in roccia dalla dea Diana per salvarla. Bacco la intrise col suo vino migliore determinando il suo magnifico colore.

Quarzo ametista
Quarzo ametista

Forse proprio per questa leggenda si è sempre ritenuta l’ametista un rimedio assoluto contro l’ubriacatura e una forte protezione contro le tentazioni di ogni genere. Questo è il motivo per cui questa gemma viene incastonata nell’anello vescovile, per proteggere i successori degli Apostoli da decisioni dettate da condizionamenti peccaminosi, in modo da mantenerli sempre in uno stato di perfetta sobrietà.

Potremmo dilungarci a lungo citando le proprietà attribuite alle gemme, che coprono effettivamente tutte le esigenze che si possono avere, tanto che, come si diceva, anche oggi questa superstizione è molto diffusa.

Piacerebbe anche al sottoscritto, come Gemmologo, confermare queste capacità delle pietre preziose, ma in realtà l’unico ed esclusivo utilizzo scientifico sul quale possiamo contare con il loro uso è quello concretamente legato alla Fisica e alla Chimica dei materiali che esse possono permettere di costruire. Cerchiamo di apprezzarle anche per la loro preziosità e la loro bellezza, tale da meritare il ruolo di protagonista in Gioielleria

Nonostante tutto la diffusione della Cristalloterapia è sempre viva, tanto che si sono riscontrati abusi su abusi. A questo proposito il Gemological Institute of America ha creato una vera e propria classificazione di queste superstizioni, elencando per ognuna gemma le caratteristiche e le proprietà che storicamente e leggendariamente le sono state attribuite.

Oggi è possibile indicare la gemma propria della data, del giorno della settimana, del mese, dello zodiaco, di ogni singola ricorrenza e per ogni rimedio. Ma attenzione: il prestigioso istituto americano è un laboratorio scientifico e non è d’accordo con queste credenze. Si limita ad indicare quelle che hanno una storicità e una ragione proveniente dalle tradizioni. Questi elenchi sono stati creati proprio perché l’ignoranza di tanti ciarlatani aveva fatto proliferare indicazioni contrastanti.

Ne consegue che possiamo certamente e legittimamente acquistare uno smeraldo, a condizione che non lo riteniamo la protezione contro il demonio, oppure una malachite, ma non per questo dobbiamo sentirci protetti contro le fratture. Apprezziamo pure la bellezza di una zaffiro blu, ma non contiamo sulla decantata capacità di prevenire problemi cardiaci o renali.

Ricordiamoci sempre che se avessimo bruciore di stomaco, esistono farmaci più efficaci e meno costosi di una preziosa perla.

Please follow and like us:
Pin Share

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *