Spread the love

La carpa di Prussia è un pesce che va scoperto fino alla fine di questo post che ho scelto le informazioni sul noto sito web inatualist che parla di animali mozzafiato che lasciano tutti a bocca aperta per il loro fascino.

Classificazione

Ragazzi, non c’è che iniziare il mondo della carpa di Prussia parlando della sua classificazione sistematica confermando come sia un pesce osseo che ha lo scheletro composto da osso che lo rende robusto che si differenzia dagli animali marini cartilaginei per il fatto che non hanno questa struttura, ma possiedono la cartilagine che li rende inconfondibili gli scienziati la conoscono meglio come Carassius gibelio.

Diffusione

Questa specie è originaria di un’area che va dal nord dell’Europa centrale alla Siberia, anche se è stata introdotta nel XIX secolo in quasi tutta Europa assieme agli avannotti di carpa. La sua reale distribuzione in Europa e in Italia non è nota, perché il riconoscimento di questa specie dalle altre del genere Carassius è molto difficile, senza contare il fatto che questi pesci possono ibridarsi tra loro generando prole fertile.

Popola le acque dolci lente e ricche di vegetazione, soprattutto canali, laghi e paludi. Le popolazioni dei laghi profondi in inverno migrano negli emissari ed immissari per trovare acque più ricche di ossigeno. Sopporta comunque molto bene le acque calde e scarsamente ossigenate.

Aspetto che la differenzia

Ecco che ora posso parlare un po’ dell’aspetto della carpa di Prussia che è un animale davvero eccezionale che lo rende incredibilmente unico e che è nota per avere il corpo allungato che possiede una colorazione che è grigiastra. Un altro fatto di cui parlare sono le dimensioni che raggiungono i 35 centimetri di lunghezza.

Alimentazione

La carpa di Prussia mangia una serie di cibi che la rendono invidiabile come una specie di invertebrati e vegetali dato il fatto che è onnivora.

Riproduzione

Infine, posso concludere per ora il discorso sulla riproduzione della carpa di Prussia che lo fa per fecondazione esterna e ciò vuol dire che dall’accoppiamento tra maschi e femmine nascono e vengono liberate in acqua cellule uovo che maturano in piccoli che sono davvero ambiti.

La natura ha creato questa carpa di cui ne ho parlato ora e vi consiglio di approfondire un po’.

Please follow and like us:
Pin Share

Related Images:

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger. Fondatore di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *