Spread the love

Il falco della Regina è un uccello che merita delle presentazioni con descrizioni con qualcosa di magico di cui parlare unicamente e lo faccio usando il sito inaturalist come fonte di informazione per iniziare una discussione.

Classificazione

Il primo punto di vista va alla classificazione sistematica del falco della Regina che è un uccello che vola usando le ali e le ossa cave che descrivono un corpo fatto per solcare cielo, ha una caratteristica notocorda che lo rende un animale vertebrato che lo rende completamente diverso dagli esseri viventi che non hanno la colonna vertebrale che sono definiti organismi invertebrati, controllano la temperatura corporea quando quella ambientale cambia e scientificamente parlando è noto come Falco eleonorae.

Diffusione in natura

È una specie migratrice che nidifica, dalla primavera all’autunno, nelle aree costiere di diverse isole del bacino del Mediterraneo, soprattutto in Grecia (dove si trova l’80% dell’intera popolazione), ma anche in Spagna (isole Baleari), nelle isole della Croazia, e nelle aree costiere di Tunisia (arcipelago della Galite), Algeria e Marocco, spingendosi nell’Atlantico sino alle isole Canarie. La popolazione globale è stata recente stimata tra 13.000 e 14.000 coppie nidificanti.

Descrizione

Il falco della Regina è un animale di taglia media che si lega a lui con una misura di 40 centimetri e con un’apertura alare che può superare 1 metro con le ali estese e a punta. Il dimorfismo sessuale è non si nota tanto, tuttavia le femmine più grandi dei maschi e le prime hanno un colore più scuro dei secondi.

Alimentazione

Il falco della Regina va a caccia di grossi insetti che cattura in volo trasportandoli con gli artigli delle zampe fino alla bocca, mente può cambiare regime alimentare passando a depredare altri uccelli.

Riproduzione

Infine, vediamo insieme un po’ della riproduzione di quest’uccello dove il maschio stabilisce un corteggiamento verso una femmina con la quale forma una coppia che è destinata deporre le uova in un nido che accoglie a breve i piccoli che in questo stato di sviluppo non sono in grado di volare e sono ciechi, ma le cose cambiano quando i cuccioli completano la crescita sessuale.

La natura ha creato queste meraviglie da raccontare e da descrivere per aprire una discussione.

Il mondo è unico!

Please follow and like us:
Pin Share

Related Images:

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger. Fondatore di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *