I Branchiopoda: un altro gruppo di Crostacei

I Branchiopoda: un altro gruppo di Crostacei
Spread the love

Per chi non ne fosse a conoscenza, i Branchiopoda sono un gruppo di animali che è incluso all’interno dei Crustacea. I crostacei sono rappresentati, tanto per fare qualche esempio, da granchi, gamberi, gamberetti, astici e aragoste.

Il corpo di questi animali invertebrati è munito di un carapace che lo protegge ed è suddiviso in cefalotorace (capo fuso col torace) e addome. Il torace viene definito anche pereion e le appendici pereiopodi. L’addome è noto anche con il nome di pleon e le appendici che lo costituiscono pleopodi.

La bocca dei crostacei si apre ventralmente e la maggior parte di questi animali si alimentano per sospensione, ovvero filtrando le particelle alimentare dalla massa d’acqua. Lo stomaco anteriore è utilizzato per l’ingestione e triturazione del cibo, quello intermedio per la digestione vera e propria e quello posteriore per l’eliminazione dei prodotti di scarto per mezzo dell’ano.

BRANCHIOPODA

Branchiopoda è una classe di crostacei primitivi e per lo più di acquadolce, assomiglianti ai gamberi. Ci sono più di 900 specie di Branchiopodi conosciute al mondo. Il numero dei segmenti toracici varia da specie a specie. La struttura del sistema riproduttivo, del sistema nervoso e del sistema circolatorio è primitiva se comparata agli altri crostacei. Non esistono parassiti.

Non possono vivere in acque troppo profonde.  I Branchiopodi in generale possiedono delle appendici toraciche, utili per la funzione locomotoria, respiratoria e filtratrice del cibo. Gli arti toracici hanno espansioni fogliformi che funzionano come branchie, per respirare e, in alcune specie, anche per mangiare.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required