Freddo estremo dall'Artico negli USA
Spread the love

Dopo 6 mesi di caldo estremo è in corso un repentino fenomeno contrario

Gran parte degli Stati Uniti d’America stanno sperimentando proprio in questa settimana un ennesimo fenomeno atmosferico.

Si tratta del repentino passaggio da un caldo estremo che si è manifestato negli ultimi 6 mesi, ad un fenomeno esattamente contrario.

La giornalista senior di Scientific American, Meghan Bartels ha evidenziato questo fenomeno che riguarda la conferma del verificarsi di situazioni climatiche anomale. la notizia è stata diffusa anche in una nota inviata agli abbonati al servizio del prestigioso sito scientifico.

A scatenare questa esplosione del freddo è da attribuire all’interruzione dei vortici ventosi (vortice polare) in alta quota. E non è tutto: una nuova esplosione polare è prevista per la fine del mese di gennaio, ma di minore entità rispetto a quella in corso, ed un’altra dovrebbe arrivare in febbraio, secondo lo scienziato del clima Judah Cohen.

Queste combinazioni sono determinate dalle variazioni climatiche, le quali sconvolgono i vortici polari. Sempre secondo Cohen lo scioglimento dei ghiacci marini scandinavi, combinati alle nevicate abbondanti che si sono verificate in Siberia hanno determinato un contrasto termico e indotto le correnti polari a dirigersi verso sud.

I ricercatori sono perplessi. Cohen ha infatti dichiarato: «Sembra molto controintuitivo e sorprendente che un pianeta più caldo possa effettivamente aumentare le probabilità di sperimentare gravi eventi meteorologici invernali, ma questo è ciò che la nostra ricerca ha dimostrato».

Foto da Wikipedia: Mappa dell’Artico, con il Circolo Polare Artico in blu. La linea rossa indica l’isoterma di 10 °C di luglio.

Please follow and like us:
Pin Share

Related Images:

Di Enrico Cannoletta

Amante della natura e della Sampdoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *