Gli squali vedono bene o sono ciechi?
Spread the love

Questa è la domanda più popolare che mi viene posta, seconda solamente alla domanda per eccellenza sul mondo degli squali: perché lo squalo attacca l’uomo? Lo squalo è una meraviglia di mari e oceani e saperne un po’ di più aiuterebbe la gente a capire la sua vera identità e innocenza.

Gli squali vedono bene, anche di notte: il loro occhio è provvisto di una serie di cellule che aumentano l’intensità della luce in entrata. Sto parlando del tapetum lucidum. Inoltre, alcuni squali, sono dotati di una membrana biancastra (membrana nittitante) che protegge gli occhi durante le ultime fasi dell’attacco. Uno squalo su tutti, il più famoso, lo squalo bianco, ne è sprovvisto.

Per sopperire a questa carenza, ruota gli occhi all’interno delle cavità oculari in modo da evitare ferite durante i tentativi di fuga della preda: per lo stesso motivo, può succedere che lo squalo bianco afferra una preda, la “sputa” e la lascia morire per dissanguamento. Una volta deceduta, ritorna su essa e se ne ciba tranquillamente. Questo comportamento è stato osservato solo su qualche individuo.

Riescono a vedere anche di notte sfruttando o la luce lunare oppure la luce urbana (in questo caso mi riferisco agli squali che frequentano le coste lungo le grandi città). Quindi, gli squali non sono per nulla ciechi e vedono anche piuttosto bene, al contrario di ciò che sento  sul loro conto.

Please follow and like us:
Pin Share

Related Images:

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *