Spread the love

Il granchio reale blu è una specie di crostaceo marino che è davvero da rivivere per la sua bellezza infinita e che ci fa stupire e ve ne parlo ora grazie alle informazioni scelte dal sito internet del famoso inaturalist.

Classificazione

SI inizia subito con la classificazione sistematica del granchio reale blu sottolineando come sia un prestigio naturale noto a tutti come crostaceo che è dotato di un carapace robusto che funge da corazza, tuttavia è sprovvisto di colonna vertebrale che lo include nel gruppo sistematico degli invertebrati che si differenziano da coloro che hanno questa struttura e che li definisce vertebrati e scientificamente parlando è noto come Callinectes sapidus.

Diffusione

La specie è originaria della sponda occidentale dell’oceano Atlantico, dove vive lungo le coste dell’intero continente americano, dalla Nuova Scozia all’Argentina, spingendosi anche lungo i corsi dei fiumi, poiché è in grado di tollerare salinità inferiori al tre per mille. Tramite l’acqua incamerata per zavorrare le navi, la specie è stata accidentalmente introdotta in numerose altre parti del mondo (Mare del Nord, Mar Baltico, Mar Nero, Mediterraneo, Mar Giallo).

In Italia i primi avvistamenti ufficiali riguardano Marina di Grado e la Laguna di Venezia e datano, rispettivamente, 1949 e 1951; poi, in ordine di tempo, ci sono le segnalazioni per il porto di Genova (1965) e per la Sicilia (1970).

Aspetto

Il granchio reale blu è una specie che ha un aspetto mozzafiato che lascia a bocca aperta per la sua importanza nelle dimensioni che arrivano ad una lunghezza di 15 centimetri per una larghezza di 27 centimetri.

Riproduzione in natura

Il granchio reale blu è un apprendista che vede il suo accoppiamento che avviene grazie alla trasmissione genetica da una generazione all’altra e per questo motivo è proprio motivo che è importante la sua riproduzione che porta alla nascita dei piccoli.

Il granchio reale blu è un animale di tutto rispetto e specialmente nel panorama italiano che è davvero incredibile da ammirare,

Cosa ne pensate?

Please follow and like us:
Pin Share

Related Images:

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger. Fondatore di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *