Inquinamento e contaminazione: c’è differenza?

Inquinamento e contaminazione: c'è differenza?
Spread the love

Iniziamo col chiarire un po’ le idee: l’inquinamento è una cosa, la contaminazione è un’altra. Il primo si verifica quando esistono tre condizioni chiave: presenza di una sorgente inquinante, la quale subisce un trasporto verso un’area bersaglio. Si parla di contaminazione nel caso in cui non si presenta la seconda condizione, cioè il trasporto.

Vediamo un esempio di contaminazione da mercurio.

Numerosi studi hanno evidenziato che le concentrazioni di mercurio nei sedimenti nel Mar Adriatico sono fra le più elevate del Mar Mediterraneo e che esiste un aumento dei tenori di Hg da sud verso nord. In particolare, nel settore settentrionale del Golfo di Trieste, i tenori di Hg possono superare anche di molto i valori medi mondiali.
Una delle principali cause di tali concentrazioni, oltre alla forte pressione antropica, sono i giacimenti minerari situati nell’entroterra. Ciò riguarda in particolare il distretto minerario di Idrija (Slovenia), dove già nel 1500 ebbe inizio l’estrazione del cinabro (HgS) e del Hg nativo. L’attività estrattiva si è protratta negli anni, diminuendo gradualmente negli ultimi decenni fino alla definitiva chiusura dell’impianto nel 1996.
Per anni, quindi, le acque del torrente Idrijca hanno drenato i suoli mercuriferi del distretto, confluendo poi nel fiume Isonzo, il quale ha trasportato i sedimenti contaminati fino alla propria foce, nel Golfo di Trieste. Una volta immesso nei fiumi e nei mari, il mercurio viene diluito nella colonna d’acqua o si trova associato alle particelle in sospensione, accumulandosi in seguito nei sedimenti di fondo, grazie ai processi chimico-fisici e all’attività biologica.

Quindi, la miniera rappresenta sia la sorgente sia l’area contaminata, il fiume Isonzo l’agente trasporatore e il Golfo di Trieste l’area bersaglio (area inquinata).

Spero sia chiara la differenza tra area contaminata o inquinata.

Domanda: se un tratto di fiume risulta, per esempio, con una elevata concentrazione di mercurio, come si procede all’analisi chimica? In questo caso la legislazione italiana ha una falla enorme. Perchè? Prevede solo l’analisi di un campione di acqua del fiume e non un’analisi geologica (cioè, capire la struttura rocciosa e mineraria del letto del fiume). In pratica, il fiume potrebbe contenere concentraizoni elevate di mercurio per il semplice motivo che il suo letto è composto da rocce contenenti mercurio: questo non rappresenta nè inquinamento nè contaminazione, ma una naturale composizione chimica.

La legislazione ambientale italiana è abbastanza pietosa.

Commenti

  • a thought by Costa Concordia e il rischio ambientale -Scienze Naturali

    […] del carburante all’interno della nave.Se dovesse veramente fuoriuscire andrebbe ad inquinare tutto l’arcipelago e potrebbe addirittura andare oltre perchè il carburante, una volta in […]

    Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required