Ecco perché il suono dell’acqua ci fa scappare la pipì

Ecco perché il suono dell'acqua ci fa scappare la pipì
Spread the love

L’abbiamo notato tutti, e spesso ne abbiamo anche approfittato, per aiutare i nostri bimbi a far pipì: udire il rumore dell’acqua, anche simulato, ci fa avvertire lo stimolo per urinare.

Noi abbiamo voluto approfondire questo argomento per soddisfare una curiosità che ha basi fisiologiche, ma coinvolge addirittura le reminiscenze infantili. Vediamo insieme di analizzare i motivi servendoci anche di un articolo apparso sulla rivista Focus.

Pare assodato a detta di psicologi e molti urologi che questa tendenza ad avvertire lo stimolo

Ecco perché il suono dell'acqua ci fa scappare la pipì
In soggetti particolarmente sensibili, il rumore dell’acqua della doccia può stimolare la pipì.

urinario sia un riflesso condizionato che viene attribuito all’abitudine che ha origine già nella nostra infanzia ad associare il rumore dello sciacquone con i bisogni corporali più frequenti.

Questa deduzione si rifà addirittura a degli studi effettuati a inizio secolo dal fisiologo russo Ivan Pavlov, premio Nobel per la Medicina, il quale provò che è possibile far “venire l’acquolina in bocca” ad un cane, semplicemente favorendone il ricordo di un cibo. L’esperimento, effettuato a Pietroburgo, è noto come “il cane di Pavlov”. Il fisiologo dimostrò che il cervello è in grado di controllare comportamenti non soltanto psicologici, ma anche fisiologici. Ai cani utilizzati per l’esperimento veniva fornito il cibo in contemporanea allo scampanio della Cattedrale di Pietroburgo, e ci si accorse che con l’evento gli animali producevano la tipica saliva di “attesa pasto”.

Ritornando allo stimolo urinario, si può aggiungere che in seguito a questi studi sono stati adottati con successo quelli che furono definiti “cateteri auditivi” in un ospedale di New York nel corso degli anni ’70, e che consistevano in walkman che riproducevano il rumore dell’acqua per i sofferenti di prostata ingrossata con problemi urinari.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required