Come si riproducono i serpenti

Un serpente.

La riproduzione animale è un fenomeno davvero importante per gli esseri viventi e per questo motivo ne voglio parlare. Infatti, ho già trattato quella delle cozze e dei rettili e ora voglio vedere un po’ come avviene nei serpenti grazie all’aiuto di un post pubblicato su Lettera43.

Il serpente, innanzitutto, è un rettile che spaventa di sicuro numerose persone, ma al tempo stesso è semplicemente straordinario e ha fatto parte di racconti e leggende legati a poteri di guarigione. Ma come si riproducono questi esseri viventi?

Ecco come “lo fanno” i serpenti

Il loro accoppiamento avviene come quello della maggior parte degli animali vertebrati e, cioè, con l’unione del maschietto con la femminuccia e con l’introduzione dell’emipene (organo riproduttore maschile) nella cloaca (organo riproduttore femminile): si tratta della fecondazione interna. Tale unione può essere preceduta da un rituale di corteggiamento.

La riproduzione avviene nella stagione degli amori che di solito è la primavera oppure la stagione delle piogge nelle zone tropicali in modo che i piccoli nascano in estate. Inoltre, c’è da dire che i maschi sono più piccoli delle femmine, in genere.

I serpenti possono essere distinti in due gruppi: ovipari (la femmina depone le uova all’esterno) e ovovivipari (la femmina porta le uova dentro il suo corpo che si schiudono proprio nel corpo e i piccoli vengono partorirti all’esterno).

Ecco che ora abbiamo visto come si riproducono i serpenti che sono esseri viventi creati dalla meravigliosa natura che ci circonda e che sono strepitosi e bellissimi.

Vanno rispettati come tutti gli animali perché non possiamo vivere senza esseri viventi che popolano oggi il nostro pianeta! I serpenti sono più unici che rari e sono da ammirare assolutamente!

I serpenti sono dei rettili a dir poco fantastici che popolano la Terra.

Cosa ne pensate? Avete altre informazioni da aggiungere sulla riproduzione dei serpenti?

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required