L’importanza della Corrente del Golfo

Perché è estremamente importante la Corrente del Golfo?
Spread the love

La famosa Corrente del Golfo è una “specie” di trasportatrice di acqua calda che ha origine nel Golfo del Messico, in America Centrale. Se ne parla sempre, se ne discute perché ha un’importanza climatica non solo per il continente americano: anche per il continente nordeuropeo.

Soprattutto per la Gran Bretagna, un’isola situata a Nord della Francia, separata da essa dal Canale della Manica e bagnata dal Mare del Nord. Perché questa importanza per la Gran Bretagna anche se la corrente in questione si forma dall’altra parte del mondo? La Corrente del Golfo è, come ho già detto, una corrente calda e, pensate voi, arriva a lambire le coste della Gran Bretagna mantenendo un microclima gradevole: se non fosse per la Corrente del Golfo, la Gran Bretagna sarebbe perennemente ghiacciata.

Una corrente marina si forma per diversi motivi: per differenza di temperatura tra due masse d’acqua (quella calda è più leggera della fredda), per differenza di salinità (quella salata è più pesante) o per differenza di densità (la più densa scende in profondità, quella meno densa risale verso la superficie). Esistono correnti calde oppure correnti fredde, correnti di profondità e di superficie.

Ma c’è un problema: secondo gli esperti, la Corrente del Golfo sta rallentando come conseguenza del riscaldamento globale perché la fusione dei ghiacciai (= “scioglimento”) libera acqua dolce negli oceani andando a perturbare le condizioni di formazione delle correnti rallentando il percorso della Corrente del Golfo, in questo caso.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required