Escursione sul Monte Pollino

monte pollino escursione

Giorno 28/06/2012: due professori naturalisti dell’Università della Calabria hanno organizzato un’escursione sul Monte Pollino, accompagnati da due guide del Parco Nazionale del Pollino. Siamo partiti dall’università la mattina presto e dopo circa un’ora siamo arrivati al punto d’incontro con le guide del parco. Abbiamo proseguito la salita con la jeep di una delle guide.

Tra  tortuose strade piene di pericoli a causa della loro estrema primitività e naturalezza, tra grida e urla dei professori, tra una miriade di imprecazioni, siamo arrivati al campo base. Un paesaggio dominato dalla natura, senza ma e senza però. Andate a vedere le foto nella mia Galleria fotografica, sezione Monte Pollino.

Nel Parco Nazionale del Pollino si trova una specie di albero estremamente interessante, il pino loricato, pianta importante perché è endemica del parco e dei Balcani. Pianta endemica sta a significare che ha una distribuzione geografica circoscritta ad un’area: in questo caso, il pino loricato è presente solamente nel Parco Nazionale del Pollino e sui Balcani.

Il Monte Pollino fa parte del Massiccio del Pollino, una catena montuosa che si trova tra Calabria e Basilicata e che trasmette delle emozioni veramente uniche, soprattutto quando si arriva in vetta, a più di 2.000 metri di altezza: ti trovi di fronte a paesaggi che tolgono il fiato e ti lasciano a bocca aperta, con i brividi sulla pelle, senza parola.

Quando sei in vetta, sul punto più alto, l’azione naturale che ti viene da eseguire: scattare un po’ di foto. Credetemi, una foto non ha nessun valore rispetto al paesaggio che si osserva di persona.

Lassù, dopo qualche minuto di silenzio, è uscita dalla mia bocca, solo questa espressione: “porca miseria”.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required