5 modi per ridurre l’acrilammide

acrilammide ridurre
Spread the love

L’acrilammide è una sostanza chimica che si produce cucinando 7.000 tra i più diffusi piatti popolari. L’ente governativo americano FDA (Food and Drugs Administration) la ritiene così dannosa e nociva che la definisce “un pericolo per la sicurezza alimentare. È legata a molti eventi cancerogeni. Activebeat.com ha indicato alcuni suggerimenti per ridurla. Ne abbiamo selezionato 5 tra i più semplici da applicare.

 

5. Meglio forno e vapore piuttosto che fritto e griglia

Siccome l’acrilammide si forma quando uno zucchero e un amminoacido (chiamato asparagina) si fondono durante la cottura ad alte temperature, è da preferire la cottura al forno o al vapore piuttosto che la frittura dei cibi o la cottura alla griglia..

4. Preferire la cottura sotto i 120°

Secondo la FDA, i cibi cotti al di sotto dei 120° non producono acrilammide. Controllare sempre le istruzioni e i tempi di cottura forniti con le ricette.

3. Evitare patatine e salatini

L’American Cancer Society ha avvertito che le patatine fritte contengono una grande quantità di acrilammide.

2. Utilizzare il forno a microonde

Cucinare a microonde genera meno acrilammide e in molti casi rende necessari meno grassi e meno calorie.

1. Conservare i cibi adeguatamente

Conservare con cognizione e in modo adeguato i cibi di scorta è molto consigliabile. Per esempio, è stato constatato che le patate conservate in frigorifero contengono più acrilammide di quelle conservate in una credenza buia, fresca e asciutta.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required