La mano bionica che restituisce il senso del tatto
Spread the love

Un uomo con una grave forma di paralisi è riuscito a recuperare la sensazione fisica del tatto grazie a una mano artificiale collegata al suo cervello. Una vera rivoluzione nella medicina! Lo ha annunciato la Defence Advanced Research Project Agency (DARPA). La nuova tecnologia medica è veramente all’avanguardia nel settore.

I ricercatori hanno fatto un intervento usando una mano bionica fornita di sensori in grado di riconoscere i minimi movimenti. Questa è stata connessa via cavo a dei chip impiantati nella corteccia motoria del paziente (la parte del cervello responsabile del movimento) e in quella sensoriale (dedicata alla compilazione delle informazioni sensoriali).

mano bionica
Foto Focus.it

I ricercatori hanno dichiarato:

“Trasmettendo la sensazione del tatto da un dispositivo meccanico direttamente al cervello, abbiamo dimostrato il potenziale delle biotecnologie nel campo del recupero delle funzioni naturali”.

Attenzione però:

Il documento contenente i dettagli relativi al test non è ancora stato sottoposto a peer review e accettato da una rivista scientifica, per cui non abbiamo ancora una conferma definitiva della bontà del lavoro svolto dagli scienziati.

Ecco un esempio di arto bionico.

Cosa ne pensate?

Please follow and like us:
Pin Share

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *