Classificazione dei Mammiferi marini
Spread the love

La legge per la tutela e salvaguardia dei mammiferi marini in America ha avuto ottimi risultati: dopo oltre 40 anni dalla sua approvazione, la riforma sulla protezione di delfini, orche, balene e altri mammiferi marini,introdotta da Nixon,  ha avuto esiti convincenti e positivi.

I mammiferi marini sono accomunati dalla presenza di ghiandole mammarie che vengono utilizzate per la produzione di latte fortemente proteico, usato per nutrire la prole. Inoltre, sono muniti di uno strato di lardo fondamentale nell’isolamento termico del corpo in ambiente marino.

La legge ha impedito estinzioni che sembravano oramai evidenti ed ha contribuito alla ”forte” ripresa di alcune specie. Andrew Read, docente di biologia marina presso la Duke University di Durham, ha dichiarato in un’intervista:

”Abbiamo visto notevoli recuperi di alcune popolazioni di mammiferi marini, come le foche grigie nel New England e dei leoni marini ed elefanti marini lungo la costa del Pacifico.”

In Italia perchè non si riesce a fare altrimenti? Nel nostro Paese le popolazioni di mammiferi marini stanno diminuendo in modo drastico, e nessuno fa niente! Quasi ogni giorno leggo sui giornali o su internet dello spiaggiamento di mammiferi marini, ma nessuno fa nulla!

 

 

Please follow and like us:
Pin Share

Related Images:

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger. Fondatore di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *