Le 7 teorie scientifiche più divertenti
Spread the love

Chi ha detto che con la scienza non ci si diverte? Ecco in questo articolo le 7 teorie scientifiche più divertenti. Ovviamente questa graduatorie esclude le bufale conclamate o le assurde ipotesi di chi gioca con la fantascienza, ma comprende anche quelle non riconosciute dalla comunità scientifica sebbene formulate e sostenute da gruppi di scienziati con tutte le carte in regola.

Le 7 teorie scientifiche più divertenti7° posto:

Siamo noi a generare gli universi.

Questa teoria prende spunto da basi di partenza molto concrete quali possono essere la teoria della relatività e quanto ne consegue. L’azzardo sorge quando, dopo aver dato per scontata la presenza di infiniti universi paralleli e contemporanei al nostro si pensa che questi nascano dalle decisioni prese da ognuno di noi. In pratica: se decidiamo di uscire una sera e rinunciare alla partita in TV si formerebbe anche un altro universo nel quale restiamo a casa con tutte le implicazioni che ne conseguono. Bellissimo spunto per un film di fantascienza!

Le 7 teorie scientifiche più divertenti6° posto:

La vita terrestre è nata dalla spazzatura.

Si. Avete letto bene. Secondo alcuni scienziati la vita sul nostro pianeta si sarebbe generata dalla macerazione e dalla combustione naturale di montagne di spazzatura abbandonate da creature aliene. Secondo questa bizzarra teoria una civiltà extra-terrestre ha utilizzato la Terra, allora inabitata e per loro inospitale come deposito di immondizia scaricando tutti i loro rifiuti. Dal materiale organico presente nella spazzatura aliena si sarebbe innescato il meccanismo della vita. Anche questa teoria comporta un bell’esercizio di fantasia.

Le 7 teorie scientifiche più divertenti5° posto:

Achille e la tartaruga.

Tra le teorie scientifiche va enumerato anche il paradosso della tartaruga formulato da Zenone nel V secolo a.C. in quanto basato su un’ipotesi geometrico-matematica. Il grande pensatore greco sosteneva che una gara d’inseguimento tra il velocissimo pelìde Achille e una tartaruga vedrebbe prevalere quest’ultima che non sarebbe mai raggiunta dall’eroe. Infatti, secondo Zenone, se Achille partisse a 10 m. dalla tartaruga, impiegherebbe poco più di un secondo ad essere sul posto in cui la tartaruga ERA, ma nel frattempo essa si sarebbe mossa. Così ancora Achille giungerebbe sul nuovo punto ma la tartaruga si sarebbe ancora mossa e così via … All’infinito.

Le 7 teorie scientifiche più divertenti4° posto:

Il paradosso dei gemelli.

Ne abbiamo già parlato ed è l’esempio più suggestivo per chi si accosta alla teoria della relatività. Se due gemelli si separassero perché uno dei due intraprendesse un viaggio interspaziale, questi al suo ritorno troverebbe il suo gemello decisamente più vecchio di lui, per la contrazione dello spazio e del tempo calcolati dalle formule della teoria stessa. Si tratta, oltre che di un esame scientifico, anche di un bel esercizio mentale nell’immaginare tutte le conseguenze che questa vicenda porterebbe. Pensate di tornare a casa e trovare i figli più vecchi di noi …

Le 7 teorie scientifiche più divertenti3° posto:

Il raffreddore non dipende dal freddo.

È dibattuta una teoria secondo cui il raffreddore e l’influenza non dipendano neppure minimamente dal freddo ma per scatenarsi dipendano esclusivamente da un agente patogeno. I sostenitori di questa teoria ritengono che se ne soffra generalmente di inverno soprattutto perché in questa stagione si è maggiormente a contatto con altre persone in ambienti chiusi. Ammettono al massimo che raffreddare il setto nasale e la faringe, e quindi inibendo le ciglia epiteliali delle vie respiratorie, i microbi sarebbero più facilitati, ma senza un agente patogeno non ci ammaleremmo. Secondo gli stessi sostenitori, quindi, correre nudo al vento su una spiaggia in pieno e freddo inverno, non porterebbe alcuna conseguenza a meno che non incontrassimo una persona raffreddata che ci trasmettesse un agente patogeno.

Le 7 teorie scientifiche più divertenti2° posto:

Usiamo solo il 10% del nostro cervello.

Questa teoria è stata inserita proprio per la suggestione che crea ma in realtà non ha alcun riscontro scientifico. In effetti è una delle notizie ritenute scientifiche più diffuse in assoluto, specialmente sui social networks, ma non è mai stata confermata dalla comunità degli scienziati. Anzi, tutte le conoscenze in merito portano decisamente a smentire questa autentica credenza.

Le 7 teorie scientifiche più divertenti1° posto:

L’universo è un ologramma.

Al primo posto l’ipotesi che a mio giudizio ha le caratteristiche migliori per divertire e impegnare in un intenso esercizio di fantasia. Se l’universo fosse, come alcuni scienziati sostengono, una semplice proiezione di un mondo piatto e bidimensionale. La teoria prende corpo dal ragionamento effettuato da alcuni fisici (molti, in verità), i quali concilierebbero in questo modo alcune tra le maggiori incongruenze tra la teoria della relatività e la meccanica quantistica. Siamo ancora nel campo del ragionamento per assurdo, ma la quantità di scienziati possibilisti lascia se non altro perplessi. Secondo loro dovremmo abituarci all’idea di considerare il macrocosmo come una grande pellicola quadrimensionale proiettata dal nostro mondo. Un po’ difficile, non credete?

Please follow and like us:
Pin Share

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *