Come si riproducono i pinguini reali

Il pinguino reale.

I pinguini sono animali che Madre Natura ha creato e sono davvero strepitosi e amati da tanti. Oggi, quindi, vorrei parlare di come si riproducono grazie ad un interessante post pubblicato su Sapere.

Per coloro che amano approfondire il tema della riproduzione animale possono dare uno sguardo ad alcuni miei articoli su come “lo fanno” i serpenti e le cozze.

In questo caso mi riferisco al pinguino reale che raggiunge la lunghezza di ben 95 centimetri e il suo nome scientifico sarebbe Aptenodytes patagonicus.

Ebbene, il pinguino reale si riproduce nel pieno inverno antartico e raggiunge i luoghi della nidificazione verso fine marzo. L’uovo viene preso in consegna dal maschio fra maggio e giugno e viene tenuto sul dorso dei piedi.

Le femmine, invece, fanno una lunga marcia verso il mare e quando arrivano a destinazione si alimentano per evitare di non avere energie dopo questa lunga e insidiosa marcia. E dopo tornano dai loro compagni.

I maschi che incubano le uova non si nutrono e vivono a spese delle loro riserve di grasso. Inoltre, le uova si schiudono in poco più di due mesi e se ancora le femmine non ci sono saranno i padri a nutrire i piccoli.

Inoltre, il pinguino reale ha il becco lungo, sottile e leggermente ricurvo verso il basso, zampe ricoperte da piume e dita munite di unghie e la coda è davvero ridotta.

Infine, posso dire che il pinguino reale è nero sul capo, sulla nuca e sulla gola, mentre è giallo nella regione delle orecchie, sul collo e in una parte del petto.

I pinguini sono animali davvero meravigliosi e che sono amati da tanti perché sono da tutelare assolutamente e vanno rispettati come tutti gli esseri viventi… Dobbiamo solamente adorarli!

Sono animali più unici che rari e vanno ammirati.

Cosa ne pensate di questi pinguini? Sapete altre informazioni da aggiungere sulla loro riproduzione?

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required