Lo squalo bianco può scegliere anche di non alimentarsi di una preda

Scopri di più sull'alimentazione dello squalo bianco

Lo squalo bianco appartiene al Regno degli Animali, phylum dei Cordati (provvisti di corda dorsale), classe dei Pesci, ordine dei Lamniformi, famiglia dei Lamnidi, genere Carcharodon e specie carcharias. Genere e specie di un animale vanno riportate sempre in corsivo: genere maiuscolo, specie minuscolo.

Sebbene sono stati raramente osservati squali bianchi che liberavano i pinnipedi catturati vivi senza rimuovere un boccone, gli squali “sputano” umani, pellicani e otaridi decomposti. Nel caso di esseri umani, noi non siamo in grado di confermare se lo squalo adotti il “bite, spit and wait” (Tricas e McCosker, 1984; McCosker, 1985).

Questa ipotesi afferma che lo squalo dovrebbe aspettare fin quando la preda è immobile o morta, prima di ritornare a cibarsene.

Nell’attacco verso un pellicano, lo squalo non riprende a mangiare prima che il pellicano muoia. Sulla base delle nostre osservazioni, ci sono almeno tre motivi affinché lo squalo potrebbe liberare un oggetto e astenersi dal cibarsene. Gli squali potrebbero:

–         avere paura di un suono emesso dall’oggetto

–         avere paura di ricevere una ferita a causa di un contatto con l’oggetto

–         avere disinteresse perché l’oggetto è, in qualche modo, giudicato non commestibile

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required