Perché le piante sono importanti?
Spread the love

Le piante che tutti noi conosciamo e vediamo a destra e a sinistra hanno una importanza che nemmeno immaginate e che cercherò di far comprendere a tutti i miei utenti. Possiamo così riassumere e dire: senza piante la vita sul nostro pianeta non esisterebbe.

In primo luogo, le piante svolgono il fenomeno della fotosintesi clorofilliana, una serie di reazioni chimiche del tutto naturali che avvengono nella foglia della pianta e che prevedono il consumo di acqua e anidride carbonica per produrre zuccheri e ossigeno. Gli zuccheri vengono utilizzati dalle piante come fonte di energia e l’ossigeno viene liberato in atmosfera.

L’altro ruolo di una pianta è che partecipa nella speciazione (formazione di specie) essendo implicata in due meccanismi riproduttivi importantissimi: la disseminazione (dispersione dei semi nell’ambiente) e l’impollinazione (dispersione del polline).

Un ruolo cruciale lo svolgono le piante che si trovano sui versanti di monti o montagne. Perché sono importanti queste piante in particolare? Con il loro sistema radicale che si inserisce nel terreno, lo rendono più stabile evitando, in questo modo, la formazione di frane.

Le piante riparie? Innanzitutto, le piante riparie sono quelle piante in particolare che si trovano sulle rive dei fiumi. La loro presenza fa diminuire drasticamente la forza e l’energia della corrente del fiume limitando, come conseguenza, la sua forza durante una possibile esondazione.

Infine, esiste una miriade di specie di piante di interesse alimentare per l’uomo. Basti pensare, tanto per fare qualche esempio, all’albero dell’ulivo, al pesco, all’albicocco, etc… Mi fermo qui altrimenti sarebbe una lista di piante alimentari infinita.

Please follow and like us:
Pin Share

Di aletave

Dottore in Scienze Naturali, copywriter e blogger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *